Pranzo regale


Ho appoggiato la sedia al muro di mattoni rossi.

Ho preparato il tavolino di legno con un piatto e un bicchiere verde.
Ho sfilato le calze.
Ho appoggiato i piedi alla ringhiera del balcone.
Ho appoggiato i piedi nudi alla ringhiera del balcone.
Ho sentito il vento freddo tra le dita.
Ho chiuso gli occhi.
Ho mangiato senza fretta.
Senza fretta, a occhi chiusi, coi sogni nel sole.
Ho sollevato i pantaloni fin sopra al ginocchio.
Ho sentito il sole battere sulle pelle bianca.
Ho sentito l’ombra avvolgere la pelle al freddo.
Mio nonno dice sempre che non si prende il sole nei mesi con la “r”: fanno venire il raffreddore.
Pazienza, dico io.
Spero mi venga un gran raffreddore in questo maRzo.
Annunci

7 pensieri su “Pranzo regale

  1. Oh, che bello.magari non ti viene nemmeno questo raffreddore … in fondo, oltre alla R in marzo ci sono anche la M, la A, la Z e la O. no?Il rosso dei mattoncini, poi, sta da Dio con il verde del bicchiere.paola

  2. Grazie per il tuo commento da me ;)Il tuo post mi è piaciuto moltissimo perchè con le tue parole sei riuscita a trasmettere tutte le sensazioni che hai provato: perfino il freddo della ringhiera e dell'ombra e il piacere del sole sulla pelle!!!Un vero momento di pace e relax… in barba al raffreddore!!! Ciau

  3. @Paola: infatti… non mi verrà il raffreddore….ho altre 4 lettere. bello sto bicchiere, vero?@MrsApple: grazie e riposati anche tu… che devi fare una grossa fatica tra poco… salutami tanto Boccadasse….mhmhh che voglia di Panera che mi è venuta!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...