Il tiro alla fune


Son qui che aspetto.

Aspetto la risposta, anche se in realtà la conosco già.
In realtà non aspetto niente.
Va bene, inutile nascondersi dietro ad un dito.
Semplicemente son qui che cerco una soluzione ad un dilemma.
Son qui che mi dibatto, giorno dopo giorno, sul da farsi.
Parto o sto?
Vado o resto?
Il tempo passa e io devo decidere.
Scrivo e riscrivo pro e contro e non trovo mai un elemento che possa pesare da un parte o dall’altra.
A volte spero che ci sia un deus-ex-machina che venga mi prenda, mi metta da una parte mi punti il il suo gran ditone addosso e mi dica: “Devi stare qui”.
Così io posso maledirlo o amarlo per l’eternità per la scelta che mi ha obbligato a prendere.
Eppure non credo nemmeno in quello/i altro/i delle varie religioni, figurarsi a credere un fantoccio da tragedia greca.
A volte sono decisissima e granitica: dura un giorno, al massimo.
Il giorno dopo sono decisissima per l’opposto.
Lo so che la soluzione è dentro di me.
Ma qui, dentro di me, ci sono tante “me” e ognuna ha il suo perché.
Metterle tutte d’accordo è un gran casino.
Quel poco di razionalità che detengo è messa a dura prova.
Sviscero le possibilità,
tento di incasellare i problemi,
soppeso il cuore,
misuro le mie radici,
calcolo le distanze,
intreccio relazioni empiriche,
discuto e dibatto con me stessa,
faccio finta di niente.
Qui dentro, tutte le mie “me” stanno giocando al tiro alla fune.

Annunci

6 pensieri su “Il tiro alla fune

  1. Se, tu sai come la penso io e per quale soluzione propenderei, che te lo dico a fare?Però cerco di darti un consiglio saggio: a decidere devi essere tu insieme al papà della tua bimba. Se tu e lui siete d'accordo per una soluzione quella è quella giusta. Ovviamente tu devi far pesare tutti i tuoi pro che sono solo tuoi di te stessa medesima e basta.Per tutto il resto, quel deve essere sarà, distanza o non distanza.E decidi in fretta! Che ti stai a macerare?!Un abbraccio affettuoso! Quand'è che ci torni a trovare? Bruxelles senza il freddo è tutta un'altra cosa…

  2. mi piace molto "faccio finta di niente" che è sempre una gran tentazione (parlo per esperienza)vedrai che alla fine la soluzione ti arriva, quasi magicamente! ciao p

  3. @romì: ce lo so da che parti stai tu…ma è che la paura fa 90…@extramamma: io resisto…ma spesso incappo nel far finta di niente…aspetto magicamente!son davvero contenta per il tuo libro! Brava!

  4. Ma Romì sta dalla mia parte??Perchè io non ho dubbi su cosa dovresti fare …ma ne avrei mille se fossi in teFraPS non c'è più l'uomo che parlava alle arance

  5. @fra: la ro sta dalla tua parte…ma alla fine tutti state da quella parte… e mi spiace per l'uomo dalla arance…ora che ho capito…@half: in caso di estrema necessità mi darò alla statistica…ma preferirei di no…ho avuto un pessima rapporto con lei negli anni universitari…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...