I Cambi e i Cari


So che mi date per persa, ma vi giuro che
ri-Cambi-are città,
ri-Cambi-are vita,
ri-Cambi-are lavoro
mi ri-Cari-ca la mente
ma mi s-Cari-ca le energie.

Persino la macchina fotografica s’è beccata la polvere.

Sono tornata a Bologna nell’afa agostana (ma non era luglio?)
con il mio Cari-co.
La mia Tana mi ha accolto,
le mie piante son tutte in fila sul mio balcone di mattoni rossi,
la mia gatta è immobile, simil pelle-di-leopardo sul pavimento.

La mia Metà di DNA mi ha stretto forte.
Che emozioni.
Pochi giorni, densi e intensi, spesi dentro l’acqua a ritrovarci.
Come due animali del dominio acquatico.
Sensazioni viscerali della pelle sfiorata, degli odori raccolti e rinfilati, degli orari ritmati, dei ragionamenti, delle domande, del ritrovare i limiti e del tentare di spostarli un po’ più in là…

È arrivato anche un pesce rosso a passare le sue vacanze da noi.

Ho mille racconti da mettere qui.
Mille notizie, mille idee, mille mondi nuovi.

Una cosa alla volta, ora.
I Cambi son Cari-chi di energie.
I-Cari con ali non di cera.

PS1: perdonate la latitanza,
non è mal di panza
ma è che, penza e penza,
mi ci vuole costanza.

Devo una speciale menzione a Bussola che legge, legge e legge sempre.
Anche nella mia incostanza da non-mal-di-panza.

PS2: Vi devo proprio dire che son felice.
E pure fortunata.
E pure consapevole di essere entrambe le cose.

PS3: E ho pure una sorpresa, bella come un acquazzone estivo, che mi aspetta alle Poste.

Annunci

5 pensieri su “I Cambi e i Cari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...